Castroregio Kastërnexhi

Parrocchia Santa Maria Ad Nives – Famullia Shën Mëria e Borës

Il paese di Castroregio (Cosenza) sorge su un “cocuzzolo” a 820 metri sul livello del mare Jonio.

Domenica 14 luglio 1985 è stata consacrata la nuova Chiesa parrocchiale, dedicata, come la vecchia fatiscente, a Sancta Maria ad Nives.

Nel progetto, realizzato dagli ingegneri Giulio ed Ernesto Scura, gli elementi architettonici e decorativi della Chiesa hanno rispecchiato, in tutto, le costruzioni locali ed il rito e lo stile Bizantino-Greco.

In seguito la Chiesa è stata arricchita di un’artistica ed elegante Iconostasi in legno di noce, lavorato a mano, opera di un falegname di Vaccarizzo Albanese:- Serembe Giuseppe, detto Lenino.

Nella Chiesa si possono ammirare le tele del 1800, dipinte ad olio, dell’Annunciazione, San Nicola, Santa Lucia, San Matteo, San Marco e San Giovanni Evangelista e le icone di Stefano Armakolas, Josif Droboniku, Attilio Vaccaro, Maria Galie e, negli ultimi anni, La Bibbia in icone di Manes Luigi Elia.

La facciata è decorata da un mosaico, raffigurante “la Platitera”, realizzato da Tonino Cuccaro.

In Paese si trova anche la Cappella di San Rocco, restaurata negli anni 1979-80 e 2015-17 con l’Iconostasi e icone di San Rocco e Santa Lucia.

Tra il fitto bosco di farnie, cerri, roveri ed elci, a quattro km. dal paese, è stato eretto nel 1953 e completamente ristrutturato negli anni 1987-88, un piccolo Santuario in onore della Protettrice del paese.

Da Castroregio si gode un panorama meraviglioso, che permette di vedere dalla Calabria le vicine Regioni della Lucania e della Puglia.

Parroco: Papàs Nicola Vilotta